Sentire non vuol dire ASCOLTARE

Saper ASCOLTARE non è per nulla facile, anzi, a volte è “più comodo” non farlo, per continuare a mantenere l’attenzione sui propri problemi o priorità, mettendo da parte qualunque cosa l’altro voglia dirci.


Se ci riflettiamo un attimo, con onestà, scopriremo che spesso non comprendiamo o, addirittura, ci dimentichiamo all’istante il significato delle parole che ci vengono dette.


Quindi ciò che facciamo, spesso, non è ascoltare, bensì sentire.


Ascoltare, in effetti, è un dono che facciamo agli altri ma soprattutto a noi stessi. Perché ascoltando davvero, ci diamo il permesso di accogliere con l’animo libero, chi si rivolge a noi, eliminando qualunque pregiudizio e distrazione.


Un animo che non giudica, ma accetta l’altro per ciò che è, è libero di imparare cose nuove che non conosceva e di condividere con altri le proprie conoscenze.


Questo non significa integrare tutto come fossimo un “cestino”, ma offrire a noi e ad altri versioni diverse in modo aperto e accogliente.


In questo modo le relazioni saranno sempre vantaggiose e anche se, ognuno “ torna a casa” con la propria idea, ciascuno dei due si sentirà compreso e accettato e, a sua volta, comprenderà e accetterà anche l’altro.


Vale la pena ASCOLTARE, quindi!! 😉


Anche se non impariamo cose nuove (spesso accade di sì), otteniamo relazioni migliori!


0 visualizzazioni

Post recenti

Mostra tutti